home la rivista IL CRISTALLO Chi siamo contatti newsletter
 

    Home

 

 


 

Comunicati:

16/05/16
09/05/16
14/04/16
10/12/15
15/10/15
07/08/15
27/04/15
04/01/15
23/14/14
14/12/14
06/12/14
05/12/14
10/12/14
15/11/14
01/03/14
14/02/14
17/02/13

 

 

Benvenuti nel sito del CENTRO DI CULTURA DELL'ALTO ADIGE
Usa il menu per esplorare le varie sezioni.
Iscriviti alla Newsletter per restare informato sulle novità.

 


NOTIZIE

 

16/05/16 - Ringraziamento

Un cordiale ringraziamento a coloro che sono intervenuti alla presentazione dell'ultimo numero del Cristallo, giovedì scorso presso l'Antico Municipio di Bolzano. In particolare a coloro che hanno preso la parola per illustrare alcuni dei contenuti della rivista e ai sei attori che hanno dato vita alla lettura scenica di “Clandestini”.

La rivista è ora in fase di distribuzione, sia per spedizione postale sia nelle librerie a partire dal 20 maggio. Ricordiamo tra l'altro, a chi ancora non lo ha fatto, di provvedere al rinnovo della quota associativa per il 2016.

Il Cristallo di aprile è stato presentato per ora anche su alcuni organi di informazione regionali e in alcune trasmissioni e interviste radiotelevisive. Sarà illustrato anche sulla rivista di teatro “www.drammaturgia.it” e nel corso della manifestazione “Esodo e confini”, presso il
cinema - caffè Capitol di Bolzano dal 23 al 25 maggio (programma su www.esodoeconfini.org).

Grazie all'impegno dell'editore Alphabeta, sarà a breve disponibile – come estratto della rivista – anche il dossier Diritto d'asilo, mobilità globale, accoglienza di circa 50 pagine, che potrà essere richiesto al Centro di cultura dell'Alto Adige e alla sede di Alphabeta.

Ricordiamo infine che i collaboratori della rivista sono invitati ad una riunione allargata per analisi e commento sugli ultimi numeri e per progettare i prossimi. Tale incontro si svolgerà giovedì 26 maggio alle ore 17 presso la sede della “Dante Alighieri”, Antico Municipio, via Portici 30 – Bolzano – I piano.

 

A nome del comitato di redazione

 

Carlo Bertorelle

 











































 

  home

09/05/16 - Comunicato stampa

AGLI ORGANI DI INFORMAZIONE                                       

Si comunica l'uscita della rivista “Il Cristallo” - n. 1 - anno LVIII - aprile 2016. La rivista, pubblicata a cura del Centro di cultura dell'Alto Adige e dall'editore Alphabeta Verlag, consta di 176 pagine, è in vendita nelle librerie al prezzo di 11 euro o si può ricevere per abbonamento. Nel numero attuale il tema centrale è quello del diritto d'asilo, della mobilità e dell'accoglienza nei suoi aspetti generali e nella provincia di Bolzano con informazioni, commenti e reportage che fanno il punto sui diversi modelli possibili di integrazione e dopo le recenti tensioni al confine del Brennero. I migranti sono presenti anche con testimonianze dirette.

Nelle diverse sezioni del Cristallo si confrontano poi opinioni e saggi sulla situazione politica provinciale, sulla riforma dello statuto di autonomia, su convegni e conferenze che si sono svolte nei mesi recenti. Largo spazio è poi dedicato a mostre d'arte, a saggi letterari, alla filosofia, alle architetture urbane, a recensioni critiche.

Tra gli autori che firmano i contributi Alessandra Zendron, Massimo Bertoldi, don Paolo Renner, Giovanni Accardo, Barbara Ricci, Arnaldo Loner, Anny Ballardini, Alessandra Limetti, Monika Weissensteiner, Fabio Zamboni, Sonya Beretta, Lidia Menapace e molti altri. Per approfondimenti e dettagli, si possono consultare il sito internet della rivista www.altoadigecultura.org
e il sito dell'editore www.edizionialphabeta.it

Il numero del Cristallo sarà presentato giovedì 12 maggio alle ore 18 presso l'Antico Municipio di Bolzano (via Portici 30), in occasione di una conferenza-dibattito nel corso della quale 6 attori daranno vita ad una lettura scenica del radiodramma di Roberto Cavosi “Clandestini”, andato in onda nella serie del “Teatrogiornale” della Rai. Si allega volantino-invito all'incontro. Gli organi di informazione sono cordialmente invitati.

 

il direttore

 

Carlo Bertorelle

allegato: invito conferenza 12 maggio ore 18 a Bolzano





 

  home

14/04/16 - IL CRISTALLO aprile 2016 in uscita - direttore Carlo Bertorelle

Il dossier di questo numero del Cristallo, illustrato anche nella immagine di copertina della rivista, è dedicato al diritto d'asilo e accoglienza, nei suoi aspetti globali e locali. Carlo Bertorelle e Adel Jabbar, presentando l'argomento, respingono l'dea dello scontro di civiltà e vedono in questo tema la principale sfida su cui si gioca anche il futuro della coesione e del progetto europeo. Particolarmente interessanti l'analisi della situazione in Alto Adige compiuta da Monika Weissensteiner ed il saggio del giurista Marco Paggi sulle norme del diritto d'asilo e sul recente accordo tra Unione Europea e Turchia, che ha sollevato gravi critiche, sulla “regolamentazione” dei flussi. Vari altri aspetti della convivenza multiculturale sono approfonditi nei contributi degli esperti. L'aspetto di maggior originalità del dossier consiste forse nella raccolta, inoltre, di alcune testimonianze letterarie che documentano, anche nella voce di migranti, la elaborazione artistica di un vissuto doloroso e spaesato.

Due nuove leggi provinciali hanno investito localmente il mondo della cultura e dell'istruzione, una riguardante le nuove linee di politica culturale, l'altra che riporta a livello provinciale il piano di “buona scuola” varato lo scorso anno dal governo Renzi. Ne parlano Claudio Vidoni, esperto di legislazione scolastica, ed Elfi Reiter che ha incontrato i due assessori alla cultura
Tommasini e Achammer.

Alessandra Zendron firma in questo numero le Cronache politiche altoatesine relative agli ultimi mesi di vicende contrassegnate da una stagione incerta, di passaggio e, tutto sommato, di stagnazione della vita politica nella “provincia difficile”: partiti politici in affanno, capoluogo bloccato nella stasi commissariale dopo il prematuro scioglimento del comune, attese, rumori e manovre in attesa delle varie consultazioni indette per uscire dallo stallo su questioni come il progetto Benko, l'aeroporto, la revisione dello statuto di autonomia del 1972...

Un capitolo a parte è appunto dedicato alla “convenzione sull'autonomia” solennemente partita in gennaio, ma rapidamente incagliata in difficoltà che hanno a che fare con procedure piuttosto astratte, con problemi di rappresentatività e squilibri interni, con poca convinzione nella società. Anche la nomina e l'elezione dei 33 membri del Konvent hanno suscitato molti dubbi e da più parti si chiede una revisione di questo meccanismo che ha dato luogo ad esiti sconcertanti. Vedremo se, quando le sessioni di lavoro entreranno nel merito delle questioni, si potranno cogliere apporti davvero utili per il lungo percorso di aggiornamento dello statuto vecchio di 40 anni che è appena iniziato. Qui vediamo confrontarsi le opinioni di Gianni Lanzinger, di don Paolo Renner e di Giorgio Delle Donne, attenti osservatori ed esperti, da diversi punti di vista, della convivenza e dei diritti

Novità interessanti si colgono in campo culturale e artistico: le rappresentazioni teatrali, le mostre d'arte, la musica, convegni e conferenze, libri pubblicati. Massimo Bertoldi firma due contributi su opere drammaturgiche italiane che trattano le migrazioni e sulle due rassegne teatrali altoatesine “Altri percorsi” e “Arte della diversità”, mentre Alessandra Limetti ricostruisce la genesi e le prime fasi della lavorazione di un nuovo testo di Paolo Cagnan (Brattaro mon amour) che andrà in scena a fine aprile con lo Stabile di Bolzano

La ricognizione sugli spazi urbani presenta tre saggi originali: Maurizio Pacchiani sulle tracce della presenza razionalista nelle architetture urbane, Andrea Pintimalli sulla costruzione della chiesa e del quartiere di Cristo Re negli anni Trenta, Barbara Ricci sugli orti urbani ed extraurbani.

Nella sezione letteratura si pubblica un intervento di Raffaele La Capria sulla verità dell'opera poetica e del grande romanzo, mentre Anny Ballardini torna sulla teoria del romanzo e altri interventi si soffermano sull'opera di Guido Morselli e di giovani scrittori esordienti.

A volte una conferenza costituisce un inaspettato momento di incontro e di conoscenza o di approfondimento di autori già noti.
E' stato il caso di Raffaele Donnarumma che ha parlato a Bolzano del “comico” in Calvino, e di due cicli di seminari che, entrambi, offrono ottime occasioni di riflessione: il percorso sull'utopia organizzato dal Centro pace e i dialoghi intercultrurali promossi dalla fondazione Upad. Ne parlano Fabio Bonafè e Giovanni Accardo, mentre il filosofo Alessandro Ghisalberti ricostruisce la visione dell'utopia in Tommaso Moro.

Mostre d'arte: tre sono le rassegne, diversissime tra loro, di cui il Cristallo si occupa. La più importante come allestimento è sicuramente quella del Museion di Bolzano con le due mostre di Vezzoli. Il taglio della critica con cui Francesca Boldrer vi si confronta è inedito, in quanto gioca sul riferimento, pertinente e scientifico, alla realtà del mondo classico misurando su questo le proiezioni dell'artista. Elfi Reiter illustra invece la mostra Gestures-Woman in action di Merano Arte ed Andrea Marcellino si sofferma sul lavoro globalizzato: installazioni, foto e video di Oliver Ressler all'Arge Kunst di Bolzano.

La sezione recensioni contiene sette contributi critici ad altrettante opere uscite recentemente in ambito regionale e non.

Il Cristallo ricorda anche persone che sente affini alla propria vocazione culturale e civile. Tra queste Umberto Eco, scomparso in febbraio, con due interventi di Giancarlo Riccio e di Arnaldo Loner; mentre Sonya Beretta rievoca con intenso sentimento la figura indimenticata di Claudio Nolet, per tanti decenni animatore della rivista. Sui luoghi dove molti si intrattengono per intrecciare pensieri e scambiare commenti, Giancarlo Riccio offre un' affettuosa pagina che descrive l'atmosfera di caffè di Bolzano e di Merano in cui si leggono libri, riviste, giornali...non sono forse da immaginare come i caffè letterari dell'illuminismo, ma si tratta comunque di luoghi dove, per un po', i cellulari tacciono (o almeno dovrebbero) e anche l'onnipresente rete si ritira in buon ordine.

Il Cristallo si potrà acquistare (11 euro) dal mese di maggio nelle principali librerie della provincia o con ordine diretto alla casa editrice Alphabeta di Merano (e-mail: books@alphabeta.it; tel. 0473 210650).
La rivista si può richiedere anche al Centro di cultura dell'Alto Adige.
Pagando la quota associativa annuale al Centro (20 euro / 50 euro sostenitore), si ha diritto a ricevere a domicilio il semestrale e i supplementi; rivolgersi a Centro di cultura dell'Alto Adige – 39100 Bolzano – Galleria Europa 26.
Tel. 0471 – 970023 – e-mail: info@altoadigecultura.org.





 

  home

10/12/15 - PRESSEMITTEILUNG / COMUNICATO STAMPA

Uscito il nuovo numero della rivista IL CRISTALLO

Si informa che il numero 2/ 2015 della rivista “Il Cristallo” è stato pubblicato in questi giorni e può essere acquistato nelle librerie (Cappelli, Athesia, Ubik e Mardi Gras a Bolzano; Weger a Bressanone; Alte Mühle a Merano).

La storica rivista, attiva da più di 50 anni, ha recentemente ripreso la sua pubblicazione semestrale con la casa editrice Alphabeta e si presenta come voce critica di riflessione sulla vita culturale e sulla società altoatesine con uno spirito di indipendenza e di pluralismo.
Nel numero appena uscito le consuete rubriche di letteratura, teatro, musica, saggi di storia, di politica e di attualità. Il dossier è dedicato alla letteratura e al teatro oggi in Alto Adige con le principali novità emerse nelle diverse lingue: l'identità letteraria delle scrittrici e degli scrittori e i conflitti dell'appartenenza in una regione di frontiera sono analizzati da Alessandro Costazza, Massimo Bertoldi, Elmar Locher, Arnaldo Di Benedetto e Massimo Salgaro che offrono un'ampia gamma di itinerari critici. Tra le firme presenti vediamo, tra gli altri, Fabio Zamboni, Francesca Boldrer, Barbara Gramegna, Giancarlo Riccio, Giacomo Fornari, Alessandra Galeazzi, Alessandra Limetti ecc. Hans Heiss firma un'analisi della Libera Università di Bolzano a più di 15 anni dalla sua nascita e denuncia come in vari settori l'immagine che la Lub vuole trasmettere non corrisponde alla realtà. Antonio Lampis illustra la sua tesi per un turismo “culturalmente compatibile”, mentre Giuseppe Segala traccia un bilancio della presenza jazz in regione. Jakob de Chirico rievoca l'avanguardia artistica protagonista ieri e oggi, mentre Nazario Zambaldi, Anny Ballardini, Albert Mayr, Marco Bettoni Pojaghi ed altri si occupano di diversi eventi artistici. Un'ampia sezione curata da Stefania Cavagnoli e Laura Mautone si occupa della metodologia di apprendimento linguistico CLIL. Giuseppe Pantozzi, recentemente scomparso, firma una ricostruzione della storia della psichiatria in Alto Adige, replicando tra l'altro a critiche comparse in un recente volume di storici.Tra gli altri temi trattati, quello della riforma dello statuto di autonomia e l'affare Benko a Bolzano.

Una presentazione con il sommario degli articoli è sul sito internet della casa editrice Alphabeta, che pubblica la rivista: www.edizionialphabeta.it

La rivista Il Cristallo può essere ordinata on line anche presso l'editore Alphabeta Verlag (tel. 0473210650 – e-mail: books@alphabeta.it) o si può ricevere regolarmente sottoscrivendo l'iscrizione al Centro di cultura dell'Alto Adige – Galleria Europa, 26 – Bolzano. Il sito web del Cristallo apre il suo spazio di dialogo con i lettori e permette di leggere e scaricare tutti i numeri della rivista: Il Cristallo

 

il direttore

 

Carlo Bertorelle


Aktuelle Ausgabe der Zeitschrift IL CRISTALLO soeben erschienen

Die Nummer 2/2015 der Zeitschrift “Il Cristallo” ist in diesen Tagen erschienen und kann in vielen Buchhandlungen des Landes gekauft werden (Cappelli, Mardi Gras, Ubik, Athesia in Bozen; Weger in Brixen; Alte Mühle in Meran).

Die Zeitschrift erscheint nach über 50 Jahren Tätigkeit. Sie kommt zwei Mal im Jahr heraus und versteht sich als kritische Stimme, die unabhängig und pluralistisch auf die Südtiroler Gesellschaft und das kulturelle Leben im Land schaut. Die neue Ausgabe befasst sich mit ganz unterschiedlichen Themenbereichen, der Autonomie-Baustelle zum Beispiel, der Psychiatrie in Tirol und Südtirol, mit Literatur und Theater heute, den ersten 15 Jahren der Freien Universität Bozen, dem Jazz, der CLIL-Methode zum Sprachenlernen, Ezra Pound, dem PSU für Bozen und der Benko-Affäre. Dazu kommen Rezensionen. Autorinnen und Autoren sind unter anderem Antonio Lampis, Alessandro Costazza, Elmar Locher, Albert Mayr, Jakob De Chrico, Hans Heiss, Adel Jabbar, Eugen Galasso, Grazia Barbiero.

Die Zeitschrift kann direkt beim Verlag bestellt werden (Alphabeta, Tel. 0473 210650 books@alphabeta.it). Mitglieder des Centro di Cultura dell’Alto Adige erhalten die Zeitschrift kostenlos. Einschreibungen in der Europagalerie 26 in Bozen sind jederzeit möglich.
Alle bisherigen Ausgaben der Zeitschrift können im Netz unter www.altoadigecultura.org nachgelesen werden.

 

der Chefredakteur

 

Carlo Bertorelle







10/12/15 - AVVISO AI NOSTRI LETTORI

Ricordiamo ai nostri lettori e abbonati che il rinnovo dell'iscrizione al CENTRO DI CULTURA DELL'ALTO ADIGE
scade a dicembre 2015







 

  home

15/10/15 - Imminente l'uscita del numero di ottobre della rivista culturale dell'Alto Adige

IL CRISTALLO     anno LVII - n.2 - ottobre 2015

SOMMARIO

   Carlo Bertorelle – editoriale

LA PROVINCIA DIFFICILE
   Giorgio Mezzalira – Cronache politiche altoatesine (gennaio – luglio 2015)
   Giuseppe Pantozzi – Per una storia della psichiatria in Alto Adige
   Gianni Lanzinger – Riaprire il cantiere dell'autonomia. Idee di ieri e di domani. Un convegno il 27 novembre
   Giancarlo Riccio – Il giornalismo culturale e la frontiera
   Antonio Lampis – Turismo culturale: quanto resta da fare

DOSSIER: Letteratura oggi, scrivere in più lingue
   Alessandro Costazza – Il viaggio verso Sud per guardare alla storia del Sudtirolo
   Arnaldo Di Benedetto – Il Südtirol Problem in alcuni autori italiani
   Elmar Locher / Massimo Salgaro – I conflitti dell'appartenenza. Quale letteratura per l'Alto Adige?
   Massimo Bertoldi – La drammaturgia in Alto Adige e Trentino (1990 – 2015)

SAGGI
Culture e arte
   Albert Mayr – L'unione fa la forza (dell'arte)
   Jakob de Chirico – Artisti sudtirolesi e altoatesini tra Italia, Austria e Germania
   Giuseppe Segala – Il jazz in regione
   Nazario Zambaldi – Teatro
   Anny Ballardini – Il convegno su Ezra Pound a Merano. Intervista ad H.Gerry
   Marco Bettoni Pojaghi – Arturo Benedetti Michelangeli. Appunti sulla memoria di un mito
   Francesca Boldrer – La satira ieri e oggi: vis polemica, arguzia e coraggio delle idee
   Francesca Piselli – Proust in Italia, le traduzioni della Recherche
   Diego Valentini – La congiura: da Machiavelli ad oggi

Formazione e società
   Hans Heiss – Le fatiche del rinnovamento. Libera Università di Bolzano in fase di ripresa
   Vito Mastrolia – William Heard Kilpatrick, il Million Dollar Professor. Il metodo dei progetti e la filosofia dell'educazione
   Stefania Cavagnoli – Percorsi plurilingui nelle scuole altoatesine
   Laura Mautone – CLIL: una nuova opportunità per i disciplinaristi e per le discipline
   Barbara Gramegna – Il Clil come la Zumba?
   Adel Jabbar – Diritto d'asilo e mobilità
   Rosario Multari – Dai signori della guerra ai signori d'Europa

Storia e luoghi
   Maurizio Pacchiani – Una (ri)scoperta: la chiesa di San Giuseppe di Marcello Piacentini ai Piani di Bolzano
   Alessandra Galeazzi – Il quartiere Firmian, popolazione e desideri. Una ricerca sul campo
   Toni Serafini – Un castello di carta. Comune di Bolzano, piano di riqualificazione urbanistica e affare Benko

RECENSIONI
   Filippo GrazziniLa scuola impossibile di Giulio Ferroni
   Fabio ZamboniVino russo di Fabio Marcotto
   Sonya BerettaDi gelo e di sangue di Renzo Caramaschi
   Eugen GalassoPoesia d'amore (a cura di F. Latino)
   Alessandra LimettiMuro di casse di Vanni Santoni
   Anna VincitorioSi aggiungono voci di Sandro Angelucci (vedi nr. aprile)
   Carlo BertorelleBorgo Vittoria di Dominikus Andergassen
   Eugen GalassoCornelius Castoriadis ou l'autonomie radicale di Serge Latouche

EVENTI
   Rosanna Oliveri – Il concetto di tempo nella fisica contemporanea. Un incontro con Carlo Rovelli a Soprabolzano (Renon)
   Giacomo Fornari – I concerti estivi delle orchestre giovanili europee

CORRISPONDENZE
   Grazia Barbiero – Andreina Emeri trent'anni dopo
   Eugen Galasso – Ricordo di Carla Faccioli




 

  home

07/08/15 - In preparazione il numero di ottobre del “Cristallo”

Il Comitato di Redazione si è riunito a metà luglio per programmare il numero di ottobre
della rivista IL CRISTALLO

Nella foto, da sinistra seduti: Massimo Bertoldi, Carlo Bertorelle. In piedi: Alessandra Limetti, Sandro Ottoni







 

  home

27/04/15 - Cinque pezzi facili sull’Alto Adige/Südtirol

Martedì 28 aprile 2015, alle ore 18
presso il Circolo della Stampa in via dei Vanga a Bolzano,
l’autore Giorgio Delle Donne a colloquio con il Caporedattore del quotidiano L’Alto Adige Paolo Mantovan presenta la sua recentissima pubblicazione: "Cinque pezzi facili sull’Alto Adige/Südtirol" -
Le radici del fortuito, fortunoso e fortunato disagio e declino degli italiani dell’Alto Adige
Contributi di Marco Boato, Lidia Menapace, Don Paul Renner, Luigi Spagnolli, Alberto Stenico.

vai alla scheda

 

  home

04/01/15 - intervista a Bertorelle

 

  home

23/14/14 - Tageszeitung

"Il Cristallo" ist eine Rarität, eine italienische Kulturzeitschrift in Südtirol hat nämlich Seltenheitswert. Nach einem Tief im Jahr 2013 gelang nun ein verjüngter Neustart.

 

  home

14/12/14 - presentazione del 10/12/14

Presentato il nuovo numero del “Cristallo” il 10 dicembre 2014
(Archivio Storico del Comune di Bolzano)
Davanti ad un numeroso pubblico il 10 dicembre a Bolzano il Centro di cultura dell'Alto Adige ha presentato il nuovo numero della sua rivista “Il Cristallo”. La serata ha rappresentato un momento importante per illustrare alla pubblica opinione il risultato di un lungo lavoro. La storica rivista, dopo una battuta d'arresto di quasi due anni, è nuovamente riapparsa, con diverse novità sia di forma che di contenuto, riproponendosi come voce di riflessione critica sulla vita culturale e sulla società.
Alla serata, aperta dal presidente del centro di cultura Giorgio Negri, hanno preso parte anche l'assessora alla cultura Patrizia Trincanato e il sindaco di Bolzano Gigi Spagnolli, che ha ribadito l'interesse pubblico a valorizzare il patrimonio del Cristallo e a vederlo proiettato verso orizzonti attuali e interessanti anche per le giovani generazioni. Giovanni Salghetti, ex sindaco e membro di diverse istituzioni culturali, ha ricordato le figure significative che negli anni trascorsi hanno dato prestigio e autorevolezza alla rivista, con una ricerca libera e aperta, in dialogo con la società civile e con le innovazioni del territorio.
Carlo Bertorelle, nuovo direttore, ha illustrato l'impostazione e le prospettive del Cristallo di oggi, ricordando che la sfida che si pone è quella di ottenere partecipazione, interesse e consenso da parte dei lettori, anche salvaguardando i valori dell'indipendenza e del pluralismo. Marino Biondi, autore dell'instant book su Renzi, allegato al numero della rivista, ha inviato da Firenze una lettera di saluto e di augurio. Nei diversi interventi di Renate Mumelter, Hannes Obermair, Maurizio Ferrandi, Letizia Ragaglia, Peter Morello, Ferruccio Cumer si sono toccati poi alcuni degli argomenti trattati nel numero appena uscito.
L'avventura è appena iniziata, ora il Cristallo si presenterà in incontri aperti anche in altri centri della provincia. Far conoscere la rivista, tramite una adeguata rete di distribuzione e una campagna di adesioni con gli abbonamenti, è l'obiettivo primario per garantire la continuità. La nuova redazione è impegnata adesso a tracciare il bilancio di questa prima prova e ad impostare il lavoro per i prossimi numeri. Il dibattito, i contributi e le critiche sono aperti a chiunque utilizzando il sito web del Cristallo e il portale d'informazione e social network www.salto.bz (anche www.facebook.com/salto.bz)

 

  home

06/12/14 - il ritorno del Cristallo

 

  home

05/12/14 e 10/12/14 - presentazioni del nuovo numero del “Cristallo”

Due appuntamenti imperdibili a Bolzano:

  • Venerdì 5 dicembre, ore ore 11 - presso Circolo della stampa, via dei Vanga 22
  • Mercoledì 10 dicembre, ore 18 - presso Archivio storico del Comune di Bolzano, via Portici 30

Dopo quasi due anni di sospensione il Cristallo torna al pubblico con un numero doppio che contiene molte novità e che vuole continuare nella linea di impegno civile e di dibattito critico.
La voce del “Cristallo” è riconosciuta come una autorevole e indipendente presenza nel campo della cultura italiana. Viene da lontano, ma è aperta al dialogo e alla ricerca. Ora si presenta in veste grafica rinnovata, con un nuovo comitato di redazione e nuovi collaboratori nei diversi settori.
La rivista, promossa dal Centro di Cultura dell'Alto Adige, viene edita dalla casa editrice Alphabeta e sarà diffusa nelle librerie e per abbonamento. Al numero in uscita viene allegato un piccolo libro scritto da Marino Biondi e dedicato alla ricostruzione dell'immagine del premier Matteo Renzi nei suoi primi mesi di governo, dal titolo “Spietatamente giovane, un sindaco al potere. Diario di un renzismo in corso d'opera”.
Alla conferenza stampa del giorno 5 saranno presenti il presidente del Centro di Cultura Giorgio Negri, il direttore Carlo Bertorelle, la direttrice responsabile Renate Mumelter e l'editore Aldo Mazza. Nelle settimane seguenti Il Cristallo sarà presentato pubblicamente in conferenze ed incontri a Bolzano e nei centri principali della provincia. Il primo incontro programmato è appunto del giorno 10, ma altri seguiranno.

 

  home

15/11/14 - Il Cristallo risorge dalle ceneri

Giancarlo Ansaloni dedica una intera pagina sul quotidiano Alto Adige all'imminente uscita della storica rivista.

 

15/11/14 - Imminente l'uscita della nuova serie del “Cristallo”

A fine novembre uscirà un numero molto corposo della rivista “IL CRISTALLO” (ANNO LV / LVI – 2013/2014 numero doppio) e sarà presentato in dicembre in conferenze e incontri nella regione. Sarà pubblicato dall'editore altoatesino Alphabeta e sarà anche diffuso tramite la vendita nelle librerie, al prezzo di 11 euro a copia. Dal 2015 i numeri della rivista saranno inviati per abbonamento e, come già in passato, messi on line.

La rivista esce sempre a cura del Centro di cultura dell'Alto Adige, il cui presidente Giorgio Negri rivolge un sentito augurio alla ripresa delle pubblicazioni. C'è in effetti una certa curiosità per questo numero di lancio, dopo quasi due anni di interruzione e che si presenta in una veste grafica ampiamente rinnovata, con articoli più brevi, colori, design e fotografie.

Alla rivista sarà allegato un “instant book” sulla figura di Matteo Renzi, come parabola della vicenda italiana dell'ultimo periodo, una sorta di "diario del renzismo in corso d'opera", dedicato all' immagine del premier fiorentino nei commenti della stampa e dell'opinione pubblica.”Spietatamente giovane. Un sindaco al potere” è il titolo di questo pamphlet scritto dalla documentata e ironica penna del prof. Marino Biondi, un fiorentino anch'egli, letterato e studioso di fama, storico collaboratore del Cristallo

Nella rivista in uscita compaiono il nuovo direttore Carlo Bertorelle e la direttrice responsabile Renate Mumelter, oltre ad un nutrito gruppo di collaboratori e autori raccolti tra le vecchie firme della rivista e nuove leve che intervengono su campi e interessi rinnovati. Tra questi Lidia Menapace, Hannes Obermair, Barbara Gramegna, Peter Morello, Massimo Bertoldi, Alessandra Limetti, Siegfried Baur, Fabio Zamboni, Francesco Palermo, Eugen Galasso, Marco Bettoni Pojaghi, Ferruccio Cumer, Barbara Ricci, Sandro Ottoni, Letizia Ragaglia e molti altri.

Il “dossier” è dedicato a Bolzano, allo sviluppo della città e al problemadel polo bibliotecario. Continua la rubrica delle “cronache politiche altoatesine”, curate in questo numero da Maurizio Ferrandi, mentre Paolo Pagliaro guarda da Roma all'Alto Adige di oggi. Tra gli altri temi, la politica linguistica nel mondo scolastico, l'Expo 2015, i social network nella provincia di Bolzano, il monumento alla Vittoria oggi, la riforma dello Statuto d'autonomia, il nuovo pubblico nel teatro, nell'arte contemporanea, nel cinema, nella danza, e molte recensioni su autori ed eventi culturali.

Per le modalità di sottoscrizione consulta la pagina "La rivista".

Il Direttore e la Redazione fanno appello a tutti i lettori affinché, col loro abbonamento (ordinario e sostenitore) e col loro sostegno, permettano anche nei prossimi anni lo sviluppo di questa voce di libertà e di ricerca culturale.

  home

01/03/14 - La presentazione del libro di Claudio Nolet

Successo di pubblico alla presentazione del libro che raccoglie le Cronache Altoatesine di Claudio Nolet, appena svoltasi. Ecco due articoli usciti sul Corriere dell'Alto Adige: altoadige_26-02-14.jpg e altoadige_28-02-14.jpg E il servizio televisivo del 27 stesso su Rai3 Tg Trentino. Il libro è liberamente scaricabile o leggibile on line dalla pagina "La rivista".

giovedì 27 febbraio 2014 - ore 18

Presentazione del libro "Claudio Nolet - La provincia difficile - Cronache altoatesine (2001-2012)". Presso la Sala dell’Archivio storico via Portici 30 Bolzano.

Raccolta completa delle “Cronache politiche altoatesine” scritte da Claudio Nolet e pubblicate da Il Cristallo – Rassegna di varia umanità, dal 2001 al 2012. Dal locale al globale, i saggi “sine ira et studio” ripercorrono nei passaggi e negli sviluppi, nelle analisi della stampa e nei lucidi commenti dell’autore, i nodi politici più dibattuti nell’ultimo decennio.

Interventi di: Carlo Bertorelle, Giorgio Delle Donne, Lidia Menapace, Hannes Obermair.

 

  home

14/02/14 - La rivista "Il Cristallo" non deve chiudere!

Da 55 anni la rivista del Centro di cultura dell'Alto Adige raccoglie i contributi di analisi e di critica più rilevanti nel panorama culturale altoatesino e ha accompagnato la sviluppo civile e democratico della nostra comunità, con l'apporto pluralistico delle diverse componenti ideali e politiche presenti in Alto Adige. Dagli anni del secondo dopoguerra attorno alle pagine del Cristallo si sono raccolti intellettuali desiderosi di dialogare tra loro e con la società di questa terra, che hanno operato un costante confronto con le voci vive di tutta la società italiana nei campi della letteratura e dell'arte, della storia, della scienza, del progresso nel senso più ampio. Si possono qui ricordare solo alcuni dei nomi che, da anni più lontani fino ad oggi, hanno via via composto la redazione o hanno collaborato coi loro scritti: Giuseppe Negri, Claudio Nolet, Luigi Serravalli, Carlo Lazzerini, Ermes Lovera, Pier Luigi Siena, Giulio Debiasi, Giuseppe Farias, Joseph Maurer, Silvano Demarchi, Elda Tapparelli, Beppino Disertori, Christoph v. Hartungen, Giorgio Delle Donne, Luisa Bertolini, Carlo Romeo, Marino Biondi, Letizia Ragaglia, Sandro Angelucci...
La rivista si è proposta dal 1961 in poi di dare un contributo ad una ricostruzione non faziosa degli avvenimenti legati all'evolversi della realtà locale. La “provincia difficile” è stata studiata con saggi e note sui problemi più importanti riguardanti la cultura e la società.
La recente scomparsa delle persone che più da vicino curavano la pubblicazione della rivista (in particolare Giuseppe Negri e Claudio Nolet) ne rende problematico il futuro, sia per il venir meno delle risorse e dell'impegno di lavoro da esse svolto, sia per la incertezza, allo stato attuale, del necessario supporto economico. La rivista vuole e deve continuare a vivere, conservando l'apertura e l'indipendenza che sempre la ha caratterizzata. Desidera anzi aggiornare e sviluppare in termini più attuali la propria capacità di comunicazione e i propri campi di interesse, allargando anche verso nuovi lettori il proprio pubblico. Ci sembra che le problematiche odierne, sempre più complesse, possano rendere la rivista, con la sua impostazione di critica ragionata e di confronto civile, una risorsa necessaria, utile a tutti coloro che credono nello sviluppo di una società matura e consapevole. E questo evitando di cadere nel rischio da una parte di espressioni culturali autoreferenziali e di élite e dall'altra di disperdersi nel flusso del consumo culturale di puro intrattenimento.
Grazie alla sua storia, al suo radicamento nella realtà locale e al suo riferimento a tutte le espressioni della vita culturale locale, ci sembra di poter dire che la rivista “Il Cristallo” appartiene in fondo a tutti; e che i nostri concittadini, come le istituzioni e le forze culturali e sociali, possono sentirla come loro.
Chiediamo quindi a quanti si riconoscono in queste premesse di sottoscrivere l'appello e alle istituzioni pubbliche e a sostenitori privati di intervenire con un deciso sostegno economico per rilanciare la rivista e consentirle di svolgere con maggior forza il ruolo che ha avuto fino ad ora.

A nome del Direttivo del Centro di cultura dell'Alto Adige
il presidente Giorgio Negri

   

NOTA BENE: Tutti coloro che condividono l'intento dell'appello sopra riportato possono comunicare la propria adesione all'indirizzo email info@altoadigecultura.org

 

  home

17/02/13 - Scomparsa di Claudio Nolet

Purtroppo il giorno 17 febbraio 2013, è morto Claudio Nolet e così la rivista Il Cristallo e il Centro di Cultura dell'Alto Adige hanno perso anche la loro seconda colonna portante, da cui tutto questo è nato, cresciuto e si è diffuso.


by FC - Siamo on line da feb-09. Ultimo aggiornamento: 19-mag-16